Sanzioni per mancata comunicazione dei dati

Art. 47 del D.Lgs. n. 33/2013: Autorità e procedura per l'applicazione delle sanzioni relative a violazioni di specifici obblighi di trasparenza

L'art. 47 del decreto sulla trasparenza, in caso di violazione degli obblighi di pubblicazione, prevede l'applicazione di sanzioni pecuniarie (in generale da 500 a 10mila euro).
Il DL 90/2014, convertito in Legge 114/2014, ha ampliato i poteri dell'ANAC (Autorità Nazionale Anticorruzione), anche nella prospettiva di valorizzare la trasparenza come strumento per la prevenzione della corruzione.
Pertanto in ottemperanza alla delibera n. 10 del 21.01.2015 l'ANAC, di proprio inpulso o su segnalazione degli Organismi Interni di Valutazione (O.I.V.) o dei Responsabili della Trasparenza, ha il potere di avviare il procedimento sanzionatorio e, in caso di mancato pagamento della sanzione, ne dà comunicazione al Prefetto territorialmente competente perchè provveda all'irrogazione definitiva della sanzione.

Il dettaglio della tipologia di sanzioni è riportato nel prospetto seguente:

Tabella sanzioni violazioni obblighi di trasparenza (da funzionepubblica.gov.it)

 

Anno 2015

Nell'anno 2015 non sono state emesse sanzioni amministrative pecuniarie previste dal D.Lgs. 33/2013.

 

Anno 2014

Nell'anno 2014 non sono state emesse sanzioni amministrative pecuniarie previste dal D.Lgs. 33/2013.