Skip to main content
Area Ex Zuccherificio - Progetto "IDEE IN COMUNE"

MATERIALE UTILE

PDF PROGETTO PILOTA

“IDEE IN COMUNE” è un percorso di progettazione partecipata rivolto alla cittadinanza attiva.
L’amministrazione comunale è pronta ad accogliere le idee di tutti i soggetti interessati ai temi delle riqualificazione e progettazione dell’area dell’EX ZUCCHERIFICIO di Fano.

COGNITUS NATURA SALUS: tesi dell'arch. Valentina RADI - 2006

Progetto di rigenerazione urbana e progettazione architettonica sull’area Ex-Zuccherificio di Fano. Progettista Arch. Ph. D. Valentina  Radi, Università degli Studi di Ferrara Dipartimento d i Architettura , Prof. G. Lelli, Prof. A. Rinaldi, Prof. M. Zaol. Il progetto propone la realizzazione di un DISTRETTO D’INNOVAZIONE MARCHIGIANA - IDENTITÀ - NATURA - INNOVAZIONE - CULTURA - TURISMO. In particolare sono previste più funzioni: Spazi polifunzionali. Centro congressi, Albergo con centro benessere, Residenziale. Un progetto nel quale si propongono luoghi che generino vivibilità e benessere attraverso la più ampia naturalità.

GIANNI LA MEDICA: Inquadramento ambientale Metauro 1983

La valorizzazione dell’area va ricercata attraverso interventi che esaltino le caratteristiche dei luoghi stessi e ne favoriscano una razionale fruizione. Il metodo proposto sfugge alla logica della zonizzazione e propone il controllo degli interventi attraverso l’individuazione di attività compatibili con l’ambiente e il paesaggio, di attività e strumenti per la riqualificazione e valorizzazione dell’ambiente e l’individuazione di specifiche condizioni di attuazione degli interventi e di misure “compensatorie” per gli interventi necessari.

Dai tavoli: IL MERCATO METROPOLITANO

ll senso del piccolo, del piccolo produttore, del piccolo agricoltore, del piccolo artigiano, perché piccolo è uno stato mentale, non una misura fisica.

Dai tavoli: IL PARCO FENICE DI PADOVA

Sorto nel 2005, il Fenice Green Energy Park (già Parco delle Energie Rinnovabili Fenice) è il primo parco in Italia dedicato alle energie verdi e alla sostenibilità ambientale. Sviluppato in 5 ettari di terreno, attraverso le sue attività mira a sensibilizzare sul tema, proponendosi come lo "smart park" ideale delle smart city. Costituisce il polmone verde della città di Padova. Organizza corsi di formazione specialistica per aziende e professionisti, laboratori didattici per il turismo scolastico, prenotazione dei suoi spazi per convegni, raduni e feste.

Dai tavoli: IL CONTRATTO DI FIUME

I Contratti di Fiume sono strumenti volontari partecipati di pianificazione e uso del territorio che si stanno affermando sullo scenario nazionale, dopo le esperienze positive di Francia e Belgio. Questi strumenti consentono il passaggio da politiche settoriali e tecnocratiche a politiche integrate di riqualificazione ecologica, di sicurezza idraulica, di fruizione polivalente e di tutela paesaggistica dei bacini fluviali e lacustri. Si tratta di processi che interessano tecnici, esperti e amministratori, comunità locali.

Dal laboratorio: TORRI EOLICHE

Navigando tra le torri eoliche ad asse verticale suggerite al laboratorio una proposta suggestiva: the Tower of Power!

Dal laboratorio: TORRI ECOLOGICHE

Eco boulevards in Vallecas - Madrid, 2007: la fresca energia di un'idea eco-sostenibile.

Dal laboratorio: CARNIVAL TOWER HOTEL

Dal laboratorio "Idee in Comune", Giacomo Simoncelli "schizza" un hotel nella torre ispirato al Carnevale, con ristorante e terrazza panoramica.

Dal laboratorio: un POLO DIDATTICO ARTIGIANALE

L'esperienza di PUNTOCOMETA, a Como, tra i cui obiettivi c'è quello di favorire la formazione dei giovani attraverso l’acquisizione di competenze specialistiche con laboratori e tirocini che li avviino al lavoro.

Dal laboratorio: PICCOLE IDEE "ECO-SOSTENIBILI"

1)Il biogas dal compost:Jean Pain:https://www.youtube.com/watch?v=iSb84CSdw0o
2)WC ecologico che produce biogas:https://www.youtube.com/watch?v=a7Bs7tqBZ08
3)Il biogas Jacopo fo:https://www.youtube.com/watch?v=92YAsBAuUrc
4)Ottenere tiket-soldi con la raccolta differenziata,germania:https://www.youtube.com/watch?v=eUoBajxNuOs
5)Nulla si crea nulla si distrugge.centro riciclo vedelago tv:https://www.youtube.com/watch?v=z4vesixNNIY
6)Riciclo della plastica e vetro in germania:https://www.youtube.com/watch?v=lg1h7X4QgRY
7)Un marciapiede che produce energia camminando:https://www.youtube.com/watch?v=qtce7deT0RY
8)Produrre energia pedalando:https://www.youtube.com/watch?v=t8okU7bbOcM

PDF VARIANTE NON APPROVATA

APPROVAZIONE DELLA VARIANTE AL PRG VIGENTE, RELATIVAMENTE ALL'AREA DELL'EX ZUCCHERIFICIO, COMPARTO ST3_P06', CORREDATA DEL RAPPORTO AMBIENTALE PER LA V.A.S.  PROPOSTA NON APPROVATA

PROGETTO FILIPPINI 2006

La formulazione che si propone è la risultante dal confronto pluriennale tra i proponenti e la Pubblica Amministrazione. Le valutazioni sul ruolo dell’area, procedono da considerazioni sul suo potenziale relazionato all’intero contesto urbano, evidenziando le notevoli risorse ambientali congelate dall’attuale modo d’uso. Sono state esaminate diverse opzioni di progetto, tutte indirizzate a proporre l’area come luogo rigeneratore del sistema urbano, capace di accogliere funzioni e spazi di nuova socialità, utile complemento, e non antagonista al sistema esistente.

Valutazione Ambientale Strategica (VAS) della variante rigettata

Interessante lettura delle indicazioni degli S.C.A. (Soggetti con Competenze in Materia Ambientale),
relativamente alla variante rigettata dell'area ex - Zeccherificio, su temi quali la riqualificazione ambientale, la sostenibilità, l'acustica ecc.

ARGONAUTA: riqualificazione ambientale vasche

Le ex vasche di decantazione si trovano lungo la rotta migratoria dell’avifauna che corre lungo la costa adriatica. Quando le vasche erano attive e con fondo fangoso, permettevano la sosta di numerose specie di uccelli acquatici. Le ex vasche di decantazione sono incluse nell’Inventario delle zone umide del Mediterraneo (MedWet), con codice ITE31W1500. Una volta attuati i miglioramenti ambientali proposti, verranno sicuramente attratte le specie di uccelli osservabili in zone umide già presenti nel territorio limitrofo.

Dai tavoli: WEIL AM RHEIN, BASILEA

La torre a scivolo di Carsten Höller, l’incantevole distributore di benzina di Jean Prouvé: la qualità architettonica di tutti gli edifici del Campus Vitra è affascinante. Qui, completamente all’insegna della filosofia della Bauhaus, non conta solo la forma, bensì anche il contenuto: il Vitra Design Museum è uno dei più significativi centri espositivi per il design industriale di mobili.

Dai tavoli: PARCO DORA SPINA 3

L’area oggetto della riqualificazione si compone di cinque lotti, corrispondenti agli insediamenti industriali che vi erano localizzati ed è attraversata dal fiume Dora Riparia la cui risistemazione delle sponde in percorso ciclopedonale è compresa nel più esteso progetto di “Torino Città d’Acque”. I principi ispiratori del progetto vertono sull’integrazione dell’ambiente naturale, con gli edifici del passato industriale, messi in sicurezza e progressivamente riconvertiti a nuova funzione, sia essa di monumento, arredo o contenitore polifunzionale.

Dai tavoli: GUSSING, UN MODELLO SOSTENIBILE

"Ci siamo resi conto, negli anni '80" spiega Reinhard Koch " che qui c'erano molti più soldi che altrove: tutti quelli che le persone spendevano per comprare energia da altri". Dall'analisi, l'idea. E il progetto funziono'. Oggi Güssing ricava il 90% di tutta la sua energia dal proprio territorio, un esempio di autonomia ed autogestione energetica preso a modello in tutta Europa.

Dai tavoli: IL QUARTIERE VAUBAN A FRIBURGO

Vauban a Friburgo: tutto il quartiere è dotato di elevati standard di riduzione dei consumi, ed un alto numero di unità abitative sono case passive,  il che significa che producono più energia pulita di quanta ne abbiano bisogno. Vi è un impianto di cogenerazione alimentato esclusivamente da trucioli di legno e gas naturale, agganciato alla rete del riscaldamento. La presenza delle auto è ridotta, i pochi parcheggi sono situati al di fuori del quartiere. Il potenziamento dei mezzi pubblici ha permesso al 40% delle famiglie di non aver bisogno della macchina. Le aree verdi sono state pensate e sviluppate insieme ai futuri residenti.

  Filename Info Modified
.. .. 
Immagine.jpg Immagine.jpg  1.2 MB 09-02-16 08:37
TAV_00_Abstract.pdf TAV_00_Abstract.pdf  5.7 MB 09-02-16 08:37
TAV_01_Analisi.pdf TAV_01_Analisi.pdf  5.9 MB 09-02-16 08:37
TAV_02_Servizi_Struttura_Sistema_Ambientale.pdf TAV_02_Servizi_Struttura_Sistema_Ambientale.pdf  7.7 MB 09-02-16 08:37
TAV_03_Planivolumetrico.pdf TAV_03_Planivolumetrico.pdf  5.5 MB 09-02-16 08:37
TAV_04_Centro_polifunzionale.pdf TAV_04_Centro_polifunzionale.pdf  5.6 MB 09-02-16 08:37
TAV_05_Servizi.pdf TAV_05_Servizi.pdf  4.0 MB 09-02-16 08:37
TAV_06_Viste_ambientali.pdf TAV_06_Viste_ambientali.pdf  2.4 MB 09-02-16 08:37
TAV_07_Relazione.pdf TAV_07_Relazione.pdf  832 KB 09-02-16 08:37
TAV_08_Riconoscimenti_e_mostre.pdf TAV_08_Riconoscimenti_e_mostre.pdf  862 KB 09-02-16 08:37