Ferri Oscardo

Mi chiamo Oscardo Ferri, sono nato a Fossombrone il 15-12-1949, sono coniugato con Loriana Scardacchi e padre di due figli, Ferri Elia di anni 31, professione avvocato e Ferri Andrea di anni 29, professione Operatore Agrituristico.

La mia passione per la politica è iniziata nel 1969, anno nel quale sono stato eletto Segretario della sezione PSI di Fossombrone e negli anni a seguire membro del Direttivo e dell0Esecutivo Provinciale, Vice Segretario Provinciale e membro del Direttivo Regionale.

Ho rappresentato la Federazione Provinciale Socialista in qualità di Delegato a ben cinque Congressi Nazionali del Partito.

Nel 1988 l'allora Presidente della Regione Marche, Emidio Massi, mi nominò consigliere all'Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell'Umbria e delle Marche, che ha la sua sede principale a Perugia e sedi territoriali a Terni, Pesaro, Ancona, Macerata e Fermo.

Questo Ente Sanitario, organo del Ministero della Sanità, ha il compito di controllo di tutti gli allevamenti di animali e certificare la loro qualità.

Ha il compito anche di controllo di tutti gli Allevamenti di origine animale e infine di disporre di una Officina Farmaceutica per la produzione di medicinali e vaccini per la cura e la prevenzione delle Zoonasi.

Nel 1989 fui eletto Presidente di questo importante Istituto dove rimasi in carica fino al 1997, anno in cui entrò in vigore la nuova riforma del Servizio Sanitario Nazionale.

Nel corso di questi anni l'Istituto Zooprofilattico raggiunse risultati veramente straordinari sulla ricerca e la prevenzione. Collaborò con importanti Paesi a livello internazionale, quali la Russia, gli Stati Uniti, la Mongolia, la Francia, la Bulgaria, l'Argentina, ecc..

Non mancarono riconoscimenti da parte del Ministero, delle Regioni e anche degli altri Istituti Zooprofilattici nazionali e al sottoscritto per tali ragioni, in qualità di Presidente gli fu conferita una laurea honoris causa in scienze politiche presso la Columbia University di New York.

Nel1997, conclusa questa importante esperienza, ho collaborato con i miei figli, non ancora laureati, alla gestione di uno stabilimento balneare in località Metaurilia di Fano.

Nel 2001 mi iscrissi a Forza Italia, ricoprendo il ruolo di vicecoordinatore provinciale fino al congresso del 2004, svoltosi a Fano, che si concluse con una forzata unità, solo ed esclusivamente per rafforzare la candidatura di Stefano Aguzzi a Sindaco e ovviamente di tutta la lista dei candidati di Forza Italia.

In quella lista c'era anche il mio nome e fui eletto Consigliere Comunale nelle file degli azzurri. Questa esperienza durò poco più di un anno e per questioni meramente di equilibrio politico all'interno di Forza Italia, fra la parte laica, da me coordinata e rappresentata, a livello provinciale, e la parte più vicina a Comunione e Liberazione, non rinnovai la mia adesione al Partito di Berlusconi e fondai, all'interno del Consiglio Comunale di Fano, un gruppo autonomo, denominato "Gruppo Riformista" sempre in appoggio al Sindaco Aguzzi.

Oggi all'interno di Forza Italia le cose sono notevolmente cambiate con un rispetto maggiore degli assetti e degli equilibri interni.

Dal 2007 al 2009 ricoprii l'incarico di Presidente della Commissione Urbanistica, collaborando con il Sindaco e l'Assessore all'Urbanistica all'approvazione del nuovo PRG.

Nelle ultime elezioni amministrative sono stato rieletto Consigliere Comunale, nel gruppo della lista "La tua Fano", dove ho ricoperto l'incarico di capogruppo.