La città di Rastatt (Germania)

Simbolo della città.
Simbolo della città.

Vai al Sito Ufficiale della città di Rastatt (in tedesco)

Leggi l'articolo di Wikipedia su Rastatt (in italiano)

BREVE PRESENTAZIONE DELLA CITTA' GEMELLATA

Città della regione del Baden Wurttemberg, posta nella pianura del Reno che segna il confine tra Germania e Francia, alle pendici nord-occidentali della Selva Nera. Conta circa 48.000 abitanti, equamente divisi tra cattolici e protestanti. La città è attraversata dal fiume Murg e si presume abbia origini romane, anche se di quel periodo non rimane traccia, come pure non viene mai menzionata nel Medio Evo, tranne che per dei possedimenti di alcuni monasteri che alcuni ordini religiosi avevano da quelle parti.
Nel 1689, durante la guerra di successione del Palatinato, Rastatt fu bruciata dai francesi; pochi anni dopo però venne interamente ricostruita, seguendo un piano organico, dal sovrano, il margravio Ludovico Guglielmo di Baden Baden (1677-1707), generale dell'impero nelle guerre contro i turchi. La ricostruzione della città e la costruzione della reggia di stile barocco (castello) fu diretta dall'architetto italiano Domenico Egidio Rossi (Fano, 1659-1715). Il Rossi, che lavorò in precedenza per il Ducato di Modena e la corte imperiale di Vienna, fu l'autore del primo piano urbanistico di Rastatt, i cui lineamenti nel centro storico sono ancora ben visibili, con il fronte principale della città rivolto verso la Francia, e dei disegni per la costruzione del nuovo castello, i cui lavori vennero completati dopo il suo ritorno a Fano. Per Rastatt, Domenico Egidio Rossi è ritenuto l'artista più famoso ed importante.
Nel 1714 Rastatt fu sede del congresso che stabilì la pace tra l'Imperatore Carlo VI e Luigi XIV re di Francia, congresso che pose fine alla guerra di successione in Spagna.
Interessante, dunque, è la parte storica di questo periodo: da ammirare il celebre Castello, situato al centro della città, le due chiese sulla Kaiserstrasse e la residenza di campagna del Margravio (Schloss Favorite) che si trova a pochi chilometri dal centro.
Negli ultimi decenni Rastatt ha avuto un notevole sviluppo industriale, grazie all'insediamento di una stabilimento della Daimler Benz, per la produzione di automobili col marchio Mercedes.
Interessanti anche i dintorni. A 12 km si trova Baden Baden, una delle più celebri stazioni termali del mondo, ancora ricca dell'atmosfera internazionale ottocentesca. Poco più avanti inizia la Selva Nera, luogo ideale per escursioni a piedi o in bici e per vacanze sulla neve in inverno.
Sul fronte francese, a circa 60 km., troviamo Strasburgo, sede del Parlamento Europeo, città antica con una bellissima cattedrale in stile gotico.
A nord, il centro industriale di Karlsruhe e più lontano si trova invece Heidelberg, dove c'è la più antica e famosa università tedesca, mentre a sud è situata Friburgo, altra storica cittadina, sede universitaria.
La presenza e l'opera dell'archietto fanese Domenico Egidio Rossi a Rastatt è  la ragione per cui Fano e Rastatt si sono incontrate ed hanno deciso di gemellarsi.
Le cerimonie ufficiali si sono svolte nel 1985 a Fano e nel 1986 a Rastatt.

(Silvano Clappis)