venerdì, 24-06-2016 16:29

SCIA - PICCOLI TRATTENIMENTI MUSICALI (D.C.C. 117 del 16/06/2016)


 

Si informano gli utenti che con Deliberazione del Consiglio comunale n.117 del 16/06/2016 è stato approvato il “Regolamento Comunale per la disciplina delle attività di somministrazione di alimenti e bevande”.

L'art.19 del suddetto Regolamento disciplina le “Attività accessorie” che possono essere svolte unitamente all'attività prevalente di pubblico esercizio all'interno del locale e area esterna adiacente, tra cui i “piccoli trattenimenti”.


Rientrano nella disciplina di cui al suddetto art.19 i piccoli trattenimenti, nei casi in cui siano verificate le seguenti condizioni:

  1. l'effettuazione degli spettacoli e dei trattenimenti deve comunque avvenire in modo tale che non si possa configurare l'attivazione di un locale di pubblico spettacolo e in conformità all'allegato A) del DPR 151/2011;

  2. l'attività di trattenimento deve essere complementare a quella prevalente;

  3. non devono essere presenti spazi espressamente destinati all'attività di spettacolo o ballo (pista da ballo, sedie disposte a platea, ecc.), e pertanto idonei all'accoglimento prolungato del pubblico che assiste o partecipa in maniera diretta e non incidentale o casuale allo spettacolo;

  4. l’ingresso sia libero e gratuito;

  5. il prezzo delle consumazioni non deve essere maggiorato rispetto ai prezzi normalmente praticati;

  6. il locale non pubblicizzi gli avvenimenti di spettacolo.


L'effettuazione di piccoli trattenimenti, non configurandosi come attività di pubblico spettacolo, non sono soggetti a controllo ai fini del rilascio del certificato di prevenzione incendi e sono escluse dl campo di applicabilità delle disposizioni dell'art.80 del T.U.L.P.S. in materia di collaudo ed agibilità dei locali,


Definizione di piccoli trattenimenti e modalità di autorizzazione


a) piccole forme di intrattenimento cui il pubblico assiste in forma prevalentemente passiva, quali, esposizione di opere artistiche, presentazione di libri, o altre attività similari

  • FINO ALL'ORARIO DI CHIUSURA dell'esercizio

  • PRESENTAZIONE AL SUAP di DICHIARAZIONE (ai sensi del DPR 445/2000) che le attività sono svolte senza l'utilizzo di apparecchiature rumorose e comunque nel rispetto dei limiti di legge in materia di inquinamento acustico.


b) piccoli intrattenimenti musicali cui il pubblico può attivamente partecipare qauli musica da ascolto, concertini dal vivo, piano-bar, esecuzioni musicali a mezzo apparecchiature con presenza o meno di dj, karaoke, o altro, esclusi i trattenimenti danzanti o attività rientranti nell'ambito del rilascio della licenza di pubblica sicurezza ai sensi dell'art.68 del T.U.L.P.S.

  • FINO ALL'ORARIO DI CHIUSURA dell'esercizio

  • con utilizzo dell'IMPIANTO/STRUMENTAZIONI PROPRI del pubblico esercizio

    PRESENTAZIONE AL SUAP di SCIA (Modello SCIA trattenimenti musicali) allegando RELAZIONE DI IMPATTO ACUSTICO redatta da un tecnico esperto in acustica.

  • con utilizzo di IMPIANTO/STRUMENTAZIONI ESTRANEI a quelli del pubblico esercizio (dal 1°Giugno al 30 Settembre)

    PRESENTAZIONE AL SUAP di SCIA (Modello SCIA trattenimenti musicali) allegando RELAZIONE DI IMPATTO ACUSTICO redatta da un tecnico esperto in acustica o in alternativa compilando l'apposita dichiarazione contenuta nel modello SCIA.


La SCIA per l'attività di piccoli trattenimenti musicali dovrà essere presentata a mezzo PEC, compilata in ogni sua parte e completa di tutti gli allegati (in formato pdf/a-1 e firmati digitalemnte dal soggetto richiedente o suo delegato mediante la compilazione di apposita delega), pena l'irricevibilità della stessa, inviandola all'indirizzo comune.fano.suap(at)emarche.it.


Alla SCIA, non seguirà alcun provvedimento autorizzatorio; l’attività oggetto della stessa potrà essere iniziata dalla data di presentazione. L’Amministrazione, in caso di accertata carenza dei requisiti previsti, nel termine di 60 (sessanta) giorni dal ricevimento, adotterà motivati provvedimenti di divieto di prosecuzione dell’attività e di rimozione degli eventuali effetti dannosi, salvo che, ove ciò sia possibile, l’interessato provveda a conformare alla normativa vigente detta attività ed i suoi effetti entro un termine fissato dall’Amministrazione, in ogni caso non inferiore a 30 (trenta) giorni. E’ fatto comunque salvo il potere dell’Amministrazione di assumere determinazioni in via di autotutela, ai sensi degli artt. 21 quinquies e 21 nonies della L. 241/1990.


La SCIA dovrà essere esposta nei locali dell’esercizio ed esibita a richiesta agli organi di vigilanza.


Ogni variazione relativa agli elementi contenuti nella Segnalazione Certificata di Inizio Attività deve essere comunicata tempestivamente al Comune.


La presentazione della SCIA è soggetta al versamento dei diritti di istruttoria pari a euro 50,00 da effettuarsi secondo una delle seguenti modalità:

  1. tramite versamento alla Tesoreria comunale - CASSA DI RISPARMIO DI FANO PIAZZA XX SETTEMBRE - specificando come causale: “DIRITTI DI ISTRUTTORIA SETTORE IV - SUAP – SCIA PICCOLI TRATTENIMENTI MUSICALI – DITTA.................”;

  1. tramite bonifico bancario CODICE IBAN IT84Z0760111000001012736508 conto BancoPostaImpresa 1012736508, intestato a: COMUNE DI FANO SET. IV SERV. TERRITORIALI. DIRITTI SERV. TESORERIA, specificando come causale: “DIRITTI DI ISTRUTTORIA SETTORE IV - SUAP – SCIA PICCOLI TRATTENIMENTI MUSICALI – DITTA..................”.