mercoledì, 23-01-2013 10:19

Al Carnevale di Fano si balla sulle note de: El Vulon

Quest'anno la colonna sonora della manifestazione avrà come protagonista “El Vulon”, il Pupo, simbolo purificatore del Carnevale fanese


“Quest'è lù el Vulon, el più grand di capiscion”. Inizia così il ritornello della nuova colonna sonora del Carnevale di Fano che sarà ballata e ascoltata dalla folla nelle tre domeniche del 27 gennaio, 3 e 10 febbraio, durante le sfilate pomeridiane dei carri allegorici. A spiegare la scelta del tema della canzone, il “Vulon” ossia il “Pupo”, simbolo del Carnevale, è l'autore della canzone Corrado Livi in arte Corrado Cori noto artista musicale che ha dalla sua un lunga esperienza come musicista e deejay.

“Il testo – spiega Cori – è ispirato a una poesia fanese dedicata al Vulon, la maschera che rappresenta, sotto forma di caricatura, i personaggi più in vista della città e che vanta una lunga tradizione nella storia del Carnevale di Fano”. Il testo e le musiche sono state scritte dallo stesso Corrado Cori e da Giorgio Pelicci con, alla chitarra, Paolo Sorcinelli.

Ad animare le sfilate e a far ballare il pubblico dell'evento saranno Giorgio & Monica, maestri di ballo, già al lavoro per la realizzazione della coreografia del Carnevale 2013.

La canzone, edita dalla casa discografica Edizioni Montefeltro di Montecchio, sarà poi presto presente in versione cd e su internet.

Per esibirsi da una posizione privilegiata sulle coreografie della canzone “El Vuolon” è possibile acquistare in prevendita i biglietti per accedere ai palchi nella sede dell'Ente Carnevalesca di Corso Matteotti 132 (0721-803866). L'organizzazione ha previsto sconti e offerte: acquistando 15 biglietti per un palco sarà possibile ricevere due ingressi omaggio. Il costo totale passerà dai 225 euro a 195 euro.

I biglietti singoli, acquistati in prevendita nella sede dell’Ente Carnevalesca, costeranno 13 euro anziché 15 euro.

L'alternativa è comprare i biglietti il sabato e la domenica con orario 10-12 e 17-19 all'interno dell'ex caserma Paolini in viale Gramsci.