martedì, 19-09-2017 13:37

A s. Orso e Poderino si va a scuola da soli.


sindaco Seri e assessore Mascarin in visita alla Nuti nel primo giorno di scuola

sindaco Seri e assessore Mascarin in visita alla Nuti nel primo giorno di scuola

Con l'inizio delle lezioni ha preso il via anche quest'anno, nelle scuole F. Montesi di Sant'Orso e G. Rodari del Poderino, il progetto “a scuola ci andiamo da soli” già sperimentato nel maggio scorso nei quartieri che ospitano i due istituti.
Il grande entusiasmo dei ragazzi e la sentita partecipazione delle famiglie hanno infatti reso possibile il successo di un progetto che vuole contribuire a sensibilizzare tutti i cittadini ad una mobilità più sostenibile ed ha come finalità quella di permettere ai più piccoli e non solo di muoversi in città in sicurezza e autonomia.

Per permettere ciò anche l'ambiente urbano deve adattarsi e il progetto va di pari passo con un piano per la mobilità sostenibile: il quartiere S.Orso è ad esempio già stato interessato da alcune importanti trasformazioni e altre arriveranno ben presto, trasformazioni che hanno l’obiettivo di farlo diventare un vero e proprio “quartiere a misura di bambino”. Anche nel quartiere di Poderino a breve verranno realizzati gli interventi di miglioramento, tenendo conto anche dei suggerimenti di bambini e residenti. In entrambe le zone sono stati riconfermati i punti di incontro per gli scolari, in modo da rendere l'incontro e il percorso insieme un'abitudine quotidiana. Presto a scuola ricominceranno le attività educative per far sì che i bambini acquisiscano sempre più consapevolezza e responsabilità civica.

A fine anno scolastico i risultati sono stati davvero sorprendenti, a dimostrazione che sono proprio i più piccoli a poter acquisire la capacità e la libertà di modificare le proprie abitudini quotidiane. Un progetto che acquista ancor più significato perchè all'interno della “Settimana europea della mobilità sostenibile” a cui Fano aderisce per le prima volta. Segno di un cambiamento che, attraverso piccoli passi, contribuirà a migliorare la vivibilità della nostra città.