lunedì, 25-09-2017 11:57

Chiusa la settimana europea della mobilità.


Si è conclusa con un'iniziativa che ha registrato una grandissima partecipazione la ''european mobility week'', la settimana dedicata alla mobilità sostenibile alla quale per la prima volta la città di Fano ha partecipato mettendo in campo una serie di appuntamenti volti a sensibilizzare i cittadini a una mobilità più leggera e non per forza legata all'uso dei motori.
Non a caso uno degli slogan utilizzati nelle varie iniziative recitava proprio ''per muoverti brucia la tua energia''. E così, dopo giornate dedicate ai più piccoli con il ritorno dell'iniziativa ''a scuola ci andiamo da soli'' che ha permesso agli alunni di Sant'orso e Poderino di recarsi autonomamente e in sicurezza a scuola, e l'iniziativa che premiava con un caffè tutti coloro i quali si recano al lavoro in bici (che ha contato più di 1400 ingressi al centro storico), la settimana si è chiusa nel migliore dei modi con la presentazione del ''Metrominuto''.

Le tante persone arrivate a piedi dai punti di ritrovo organizzati dai volontari nei quartieri si sono ritrovare in piazza XX settembre per scoprire lo strumento che calcola i metri e il tempo che si impiega a percorrere a piedi i vari tragitti verso la piazza. Uno strumento semplice ma di immediata efficacia e che mira soprattutto a cambiare la mentalità dei cittadini che grazie ad esso possono capire anche in modo visivo quanto sia più semplice, comodo e vantaggioso spostarsi a piedi.

E sono proprio le abitudini che le iniziative organizzate nell'ambito di questa settimana hanno provato a cambiare sollecitando la sensibilità o la consapevolezza, con piccole iniziative semplici ma significative hanno reso evidente quanto andare in bici o a piedi possa far bene a se stessi, all'ambiente e alla città. E non solo: camminare è anche un modo nuovo di vivere gli spazi, aiuta a socializzare e a sentirsi parte di una comunità. L'appuntamento con la prossima ''european mobility week'' sarà nel 2018 ma le iniziative per rendere Fano una città più sostenibile continueranno tutto l'anno..