Elezioni Europee 26 maggio 2019


 Il Parlamento europeo è l'unica istituzione europea i cui membri sono eletti direttamente dai cittadini.

Le urne nei 27 Stati membri si apriranno tra il 23 e il 26 maggio 2019 per il rinnovo dei deputati che rappresentano i paesi membri dell'Ue all'interno dell'Europarlamento di Bruxelles.

Ogni paese potrà scegliere in maniera autonoma la data. In Italia si voterà domenica 26 maggio.

 

AVVISO UFFICIO ELETTORALE
Aperture straordinarie per adempimenti connessi alla presentazione delle candidature

 

 

INFORMAZIONI UTILI AL VOTO

 

Cittadini di un altro paese UE residenti in Italia

I cittadini dell'Unione Europea residenti in Italia possono chiedere di votare nel Comune di residenza per l'elezione dei membri del Parlamento Europeo spettanti all'Italia presentando apposita domanda entro il 25 febbraio 2019  ( vedi avviso).

A tal fine è necessario presentare al Sindaco del comune italiano di residenza una domanda per l’iscrizione nell’apposita lista elettorale aggiunta.

I modelli per le iscrizioni possono essere:

- consegnati personalmente all'Ufficio Elettorale

- inviati per raccomandata con allegata fotocopia di un documento di riconoscimento in corso di validità

 

Orari di apertura dell’Ufficio Elettorale:

dal lunedì al venerdì dalle ore 8,30 alle 13,00

il martedì ed il giovedì anche dalle ore 15,30 alle 17,30

 

Cittadini italiani temporaneamente all'estero per motivi di lavoro o studio

I cittadini italiani che si trovino temporaneamente nel territorio dei Paesi membri dell'Unione per motivi di lavoro o studio nonché agli elettori familiari con essi conviventi possono votare per i rappresentanti italiani presso i seggi istituiti dagli Uffici consolari.

Come riportato dal Comunicato del Ministero dell'Interno pubblicato sulla G.U. n. 24 del 29.01.2019, per essere ammessi al voto è necessario presentare al Consolato competente entro il 7 marzo 2019 apposita domanda diretta al Sindaco del Comune di iscrizione nelle liste elettorali per il successivo inoltro al Ministero dell’interno. Qualora tali elettori rientrino in Italia, possono esprimere il voto presso la sezione nelle cui liste sono iscritti, comunicando entro la data della votazione al Sindaco del loro comune che intendono votare nel comune stesso.

Per la modulistica e le modalità di trasmissione della stessa si invitano gli interessati a consultare i siti istituzionali dei consolati di competenza e/o mettersi in contatto con questi ultimi.

Il doppio voto è vietato: se si vota a favore di un candidato italiano non si potrà esprimere il voto anche per il candidato locale e viceversa.

Votando all'estero presso le sezioni elettorali istituite dagli Uffici Consolari, si vota per le liste dei candidati italiani presentate nella circoscrizione alla quale appartiene il Comune di iscrizione elettorale del votante.