giovedì, 25-01-2018 12:36

Art Bonus, Fano nei primi 10.


lo stand all'interno della Memo

lo stand all'interno della Memo

"Fano nella Top Ten del concorso Progetto Art Bonus dell’anno 2018"

Il Concorso “Progetto Art Bonus dell’Anno”, promosso da Ales spa (Società responsabile dell’Art Bonus per conto MiBACT) e Promo PA Fondazione – LuBeC, si è chiuso complessivamente con 8.354 voti, a dimostrazione dell’interesse dei cittadini verso i 101 beni in concorso recuperati grazie all’Art Bonus.

Fano si piazza tra i primi 10: un risultato di cui siamo molto orgogliosi e per cui ringraziamo tutti quelli che hanno votato.

Il progetto fanese che ha vinto è quello della digitalizzazione del Psalterium Romanun, codice del XIV secolo conservato alla Biblioteca Federiciana, selezionato da Ales perchè finanziato e concluso entro settembre 2017 e realizzato grazie alla donazione di un cittadino fanese che ha voluto rimanere anonimo. Un risultato non scontato e che incentiva il Sistema Bibliotecario di Fano a fare ancora meglio per la prossima edizione del concorso.


L’Art Bonus è la misura fiscale varata nel 2014 per favorire il mecenatismo culturale restituendo ai donatori il 65% dell'importo complessivo versato.

Di questa misura ad oggi in Italia hanno beneficiato 1.100 enti, per oltre 1.300 interventi a livello nazionale e più di 200 milioni di euro, raccolti da oltre 6.000 mecenati.

A Fano il Sistema Bibliotecario ha lavorato molto con Art Bonus: dopo una prima fortunatissima edizione nell'anno 2015-2016 in cui sono stati finanziati in un solo colpo 10 progetti su 10 grazie alla donazione di 5 soggetti diversi (due cittadini e tre imprese), oggi i nuovi progetti presentati nell'annualità 2016-2017 hanno maturato tanti contatti e seminato nuovo interesse. I progetti finanziati sono attualmente 6 su 10 con 12.973 euro recuperati da ben18 mecenati diversi.

Quello che consente di fare Art Bonus non è solo il recupero di fondi, ma stimola gli istituti culturali a promuovere sempre meglio i servizi investendo soprattutto sul capitale relazionale. Occorre per questo ringraziare chi come alcune imprese della città, la cooperativa Opera, il Rotary Club di Fano e l'Accademia degli Scomposti e alcuni cittadini si sono messi al fianco dei servizi culturali e hanno scelto di sostenere i progetti delle biblioteche di Fano.



Per vedere i progetti del Comune di Fano

http://artbonus.gov.it/

http://comune.fano.pu.it/index.php?id=2215