lunedì, 12-11-2018 13:38

Giornata mondiale del diabete.


ingresso ospedale S. croce.

Mercoledì 14 Novembre si celebra la Giornata Mondiale del Diabete. Come di consueto, partecipa con due iniziative la struttura di Endocrinologia e Diabetologia di Marche Nord. A Fano ambulatori aperti mercoledì 14 novembre: dalle 9 alle 13 nei locali della struttura, al Padiglione A dell’ospedale Santa Croce di Fano, i medici e gli infermieri distribuiranno materiale informativo, effettueranno consulenza medica per la valutazione del profilo di rischio e lo screening gratuito per la rilevazione della glicemia, tutto senza appuntamento e senza impegnativa. Si replica a Pesaro sabato 17 novembre con la stessa formula: l’appuntamento con lo screening gratuito è al Mercato delle erbe, nel chiostro del San Domenico, dalle 9 alle 17.
 
“Nel mondo una persona su 11 convive con il diabete – spiega Giulio Lucarelli , responsabile della struttura Endocrinologia e Diabetologia di Marche Nord -  e ne soffrono oltre 400 milioni; una persona su due non sa di averlo ed è previsto che per il 2030 ci saranno 522 milioni di persone con diabete. Oltre un milione di bambini e adolescenti nel mondo hanno un diabete di tipo 1, ovvero quello autoimmune. Nel 2017 ci sono stati, a livello globale, quattro milioni di morti. In Italia ci sono 3,7 milioni di persone con diabete e una su tre non sa di averlo”. Nonostante questi numeri, il diabete continua ad essere “una patologia poco conosciuta e sottostimata – incalza Lucarelli –; a volte è anche soggetta a ‘fake news’, come quella che per curarsi basta mangiare meno o eliminare i carboidrati. Proprio per questo motivo è stata istituita la Giornata Mondiale nel 1991 dall'International Diabetes Federation e dall’Organizzazione Mondiale della Sanità”.
 
Per l’edizione 2018, il tema dominante è “Famiglia e Diabete”: “Il diabete – conclude Lucarelli - è una malattia che può essere anche molto invalidante e tutti i familiari devono essere coinvolti nella prevenzione e nella gestione del diabete. L’80% del diabete di tipo 2, una patologia cronica che colpisce maggiormente in età adulta con un’incidenza che aumenta con l’età anagrafica, è prevenibile con l’adozione di uno stile di vita sano. Buone abitudini alimentari e un’attività fisica adeguata sono assolutamente necessarie e il ruolo della famiglia è fondamentale per metterle in atto. Anche la gestione di una persona con diabete coinvolge tutta la famiglia: dall’assistenza ai bambini affetti da diabete di tipo 1 agli anziani con diabete di tipo 2 non autosufficienti”.

E' bene approfittare di queste due giornate, il 14 novembre a Fano e il 17 a Pesaro, per conoscere una malattia silenziosa. Tutte le informazioni sulla Giornata, sono consultabili sul sito dedicato www.diabeteitalia.it/gmd/ e sulla pagina Facebook www.facebook.com/giornatadeldiabete/