Organizzazione del Settore 9: Corpo di Polizia Municipale

Tale struttura, dotata di particolare e spiccata autonomia, esplica le funzioni e le attività previste nelle specifiche norme di legge e regolamento.

ORDINAMENTO:
A tale struttura è preposto un dirigente che assume la qualifica di “COMANDANTE DEL CORPO  DELLA POLIZIA MUNICIPALE”.


ORGANIZZAZIONE GERARCHICA:

1) COMANDANTE DEL CORPO DI P.M. (q.f.dirigenziale)
2) VICE COMANDANTE VICARIO (ctg.D con stabile delega di funzioni dirigenziali in caso di assenza od impedimento del comandante)
3) VICE COMANDANTE (ctg.D) (attribuzione di responsabilità di I^ livello e coordinamento di strutture di I^ e II^ livello con occasionale svolgimento di funzioni dirigenziali solo in caso di concomitante assenza dal servizio del COMANDANTE e del VICE COMANDANTE VICARIO – si osserva in tal caso l'ordine gerarchico relativo all'anzianità nella funzione di VICE COMANDANTE maturata presso il Comune di Fano);
4) UFFICIALI -SPECIALISTI DELLA VIGILANZA- (responsabili di struttura di I^)
5) UFFICIALI -SPECIALISTI DELLA VIGILANZA- (responsabili di struttura di II^)
6) VIGILI (responsabili di struttura di III^)
7) VIGILI

I rapporti di subordinazione gerarchica o funzionale debbono essere improntati al massimo rispetto reciproco e cortesia.

Nelle operazioni di polizia giudiziaria il personale della P.M. è impiegato secondo gli ordini impartiti dai superiori gerarchici fermo restando l'esclusiva dipendenza funzionale nei confronti del  Pubblico Ministero; il Comandante del Corpo sovraintende alle relative attività in quanto responsabile delle stesse nei confronti del Procuratore della Repubblica territorialmente competente.
Nei servizi di ordine pubblico restano ferme le disposizioni contenute degli art.22 e segg. del regolamento di esecuzione del T.U.L.P.S.


All'organizzazione del settore ed alla assegnazione delle posizioni di lavoro ai dipendenti provvede il dirigente di settore nel rispetto della L.n.65/1985, della L.R.n.38/1988 nonché del Regolamento del Corpo di P.M. Alla direzione delle unità operative o dei servizi è assegnato un dipendente comunale di ctg. D (funzionario) incaricato dal relativo dirigente tenuto conto della posizione economica acquisita, del titolo di studio, delle attitudini e delle capacità dimostrate nonché del curriculum professionale.

Il Comandante dispone la nomina del Vice Comandante Vicario nonché di non più di n.2 Vice Comandanti e dei Responsabili delle strutture di I e II livello assegnando tali responsabilità tra gli Ufficiali della P.M. -ctg D- tenendo conto della posizione economica acquisita, del titolo di studio, delle attitudini ed alle capacità dimostrate nonché del curriculum professionale.

Al Dirigente preposto alla direzione del Corpo di P.M. è inoltre affidata la direzione del Servizio “ECOLOGIA URBANA E MOBILITA'”; in relazione a ciò il predetto dirigente assume la qualifica di “MOBILITY MANAGER di AREA” di cui al l'art. 1 del Decreto del Ministero dell'Ambiente (servizio IAR) del 20 dicembre 2000.

A tale struttura sono affidate tutte le competenze in materia relative alla viabilità, traffico e segnaletica.
Al citato servizio sono affidate le competenze in ordine al trasporto pubblico ed al trasporto scolastico, ecologia urbana e promozione dei valori ambientali (fauna sinantropa – PEST - educazione ambientale – politiche per le aree a rilevanza ecologica – igiene urbana (incluse le relative problematiche igienico sanitarie) – agenda 21 – mobilità sostenibile – iniziative volte alla riduzione degli agenti atmosferici inquinanti (quali ad esempio: bollino blu – area blu – progetto metano – ICBI – caldaie). Sono inoltre affidate le competenze in ordine alla protezione degli animali (canile-gattile).

All'organizzazione del servizio ed alla assegnazione delle posizioni di lavoro ai dipendenti provvede il dirigente di settore. Alla direzione delle unità operative o dei servizi è assegnato un dipendente comunale di ctg. D (funzionario) incaricato dal relativo dirigente tenuto conto della posizione economica acquisita, del titolo di studio, delle attitudini e delle capacità dimostrate nonché del curriculum professionale.